Amazon pixel

Meizu M2 Note – Fra I Low Budget Più Interessanti

su
Gnius
immagine al post Meizu M2 Note – Fra I Low Budget Più Interessanti

meizu-m2-note-2Meizu è una delle aziende cinesi che negli ultimi mesi sta cercando di inserirsi di prepotenza nel mercato occidentale, grazie ad interessanti operazioni di marketing.
Il modello Meizu M2 Note è uno smartphone a prezzo molto interessante, con caratteristiche che lo rendono un prodotto di buona qualità, molto interessante per chi desidera buona parte delle nuove tecnologie disponibili su questi dispositivi, senza spendere cifre astronomiche.

Il Meizu M2 Note ha un display da 5.5 pollici, con risoluzione di 1080 x 1920 pixel; le dimensioni sono quelle classiche di questo tipo di smartphone: 150.9 x 75.2 x 8.7 mm, per meno di 150 grammi di peso.
La fotocamera principale ha 13 Mega pixel, con risoluzione 4160 x 3120 pixel, che permette di catturare immagini di ottima qualità; la fotocamera frontale è da 5 Mega pixel, confermando la buona qualità delle dotazioni di questo dispositivo.

La CPU è una MediaTek MT6753, mentre la GPU Cortex-A53 a 64 Bit da 1.3 GHz 8 Core, la GPU è una ARM Mali-T720 MP3.
Il telefono ha 2 Gb di RAm e una memoria interna da 32 Gb, espandibile grazie allo slot per una scheda Micro SD, fino a 128 Gb.
Lo smartphone Meizu M2 Note è dotato delle serie completa dei sensori ormai presenti su questi dispositivi e di buona parte delle connessioni ormai classiche, a parte l’NFC.

Lo sportellino di alloggiamento della Sim permette di inserire due card, per rendere ancora più pratico l’utilizzo di questo telefono, particolarmente votato all’imaging.
Molto ampia è infatti la dotazione di software e hardware dedicati alla fotografia ed alla produzione di video di alta qualità.
La batteria è una sony da 3100mAh, che garantisce una durata superiore a moltissimi dispositivi della medesima fascia di prezzo.

Un telefono per aggredire il mercato

Come avviene anche con molti altri prodotti di questa azienda, il Meizu M2 Note è sicuramente u dispositivo creato per diffondere sempre di più il concetto che non serve spendere tanto per avere il meglio.
Questo modello costa circa 160 euro, attestandosi in una fascia di mercato medio bassa, per quanto riguarda il prezzo, ma medio alta per quanto riguarda le dotazioni. Nella confezione è compresa una piccola chiave, che permette di rimuovere il minuscolo sportello in cui si inseriscono le Sim, che ha un movimento a carrello.

C’è anche l’immancabile alimentatore da 2 A, il cavo per connettere lo smartphone tramite USB, le immancabili cuffie stereo di buona qualità, per utilizzare al meglio il dispositivo quando si intende ascoltare musica.

Il telefono è disponibile in tre accattivanti colori: azzurro acceso, grigio e bianco, con una finitura lucida che lo rende molto gradevole. L’aspetto estetico è un elemento molto importante per alcuni utenti e Meizu sembra saperlo bene; questo smartphone ha un’estetica buona, molto pulita e lineare, con angoli smussati e dimensioni esterne contenute: il display da 5.5 pollici riempie quasi tutto il dispositivo, lasciando solo due sottili bande nere nella parte superiore ed inferiore.
Un singolo tasto centrale in basso, molto ben visibile, guida l’utente nell’utilizzo dello smartphone.

Peculiarità da primo della classe

Nonostante il prezzo assai contenuto, il Meizu M2 Note è un prodotto di ottima qualità, che nei negozi online si può trovare anche a prezzi particolarmente scontati, rendendolo un’idea perfetta per un regalo.
In effetti Meizu sembra rivolgersi in modo particolare ad un pubblico di giovani e giovanissimi, grazie alle caratteristiche legate alla possibilità di contenere ampie gallerie di immagini e video e una buona quantità di pezzi musicali.

La fotocamera principale da 13 Mega pixel permette di riprendere video di buon livello, grazie anche all’auto focus digitale e allo stabilizzatore video.
Si possono riprendere video da 30 fps in qualità Full HD, cosa in genere assai difficile con prodotti di fascia bassa.
Chiaramente il dispositivo è munito anche di GPS, connessione wi-fi 802.11 a/b/g/n, presa Micro USA 2.0.

Unico neo il Meizu M2 Note è equipaggiato con un’interfaccia utente di proprietà di Meizu, chiamata Flyme 4.5, basata su Android 5.1; per i più interessati al mondo degli smartphone questo può essere un neo decisamente molto importante, cosa che pesa molto meno sulle decisioni di scelta di chi non necessita di avere subito l’ultima versione di Android.
Nel complesso l’UI Flyme è un prodotto ottimo, che garantisce una buona leggibilità e l’utilizzo intuitivo del dispositivo.

Un prodotto dedicato all’imaging

La stessa Meizu lo dichiara apertamente: la chiave per attirare il pubblico giovane è implementare al massimo le possibilità di imaging dello smartphone.
Negli ultimi anni tra selfie, fotografie di ciò che si mangia al ristorante, riprese del compleanno o della laurea, l’utilizzo dello smartphone come fosse una comoda videocamera o fotocamera è sempre più diffuso, soprattutto tra i giovani.

Sicuramente oggi il telefono non serve solo a telefonare, anzi, questa operazione viene effettuata sempre meno.
Per colpire il mercato è invece importante dotare lo smartphone di un’ottima fotocamera, in grado di effettuare riprese in Full Hd e con una buona risoluzione.
Alla Meizu ci sono riusciti, pur mantenendo il prezzo del dispositivo entro dei limiti impossibili per altre aziende anche più rinomate.
Sicuramente il pubblico giovane apprezzerà questo prodotto, che sembra uno smartphone di fascia alta, pur costando meno di 200 euro.

L’aspetto estetico

Per avvicinarsi ai giovani Meizu ha anche dotato il sul M2 Note di un’estetica accattivante.
Al primo colpo d’occhio questo smartphone ricorda prodotti molto più blasonati e costosi, cosa molto positiva per un ragazzino che impiega tutta la sua paghetta per avere un prodotto che altrimenti per lui sarebbe del tutto inavvicinabile.

L’idea di contenere i costi sembra la nuova via seguita da molte aziende di produzione di smartphone, non solo da Meizu.
Molto probabilmente l’arrivo sul mercato occidentale delle aziende cinesi pone una nuova sfida a tutte le aziende, anche ad Apple e Samsung, che sicuramente cercheranno di proporre dispositivi che possano rispondere adeguatamente a piccoli mostri del calibro del Meizu M2 Note.

L’estetica esterna di questo telefono è molto gradevole; i bordi smussati, la finitura lucida, le dimensioni generose del display che riescono comunque a mantenere al di sotto dei 150 g il peso totale del dispositivo, sono tutte peculiarità molto interessanti, che spingono questo smartphone verso un futuro roseo.

Le case di produzione cinesi

Il mercato negli ultimi mesi sta mostrando una chiara inversione di tendenza.
Inizialmente i prodotti di origine cinese non sono stati accolti molto bene dal mercato italiano, dove sono solo le aziende di maggiore fama che possono godere di vendite sempre elevate.
Alcune aziende però, come Huawei, OnePlus e Meizu, sembra siano state accettate decisamente meglio rispetto ad altre sempre di origine cinese.
Del resto è abbastanza chiaro: nonostante i prezzi dei dispositivi di queste aziende sino decisamente competitivi, i componenti interni sono di ottima qualità, spesso identici a quelli dei dispositivi che hanno pressi ben più che doppi.

OnePlus e Huawei stanno infatti trascinando tutta la produzione cinese verso la sempre maggiore diffusione anche in Italia e in Europa; se anche è vero che lo smartphone da molti viene vissuto come uno status symbol, per altrettante persone spendere cifre superiori ai 500 euro per avere in tasca le ultime scoperte della telefonia mobile non è accettabile, soprattutto in periodo di crisi.
Quindi ben vengano prodotti come il Meizu M2 Note, che a prezzi di molto inferiori ai 200 euro permette di effettuare quasi tutto quello che si può fare con un telefono Apple o Samsung, tenendosi anche in tasca una buona quantità di denari.

meizu-m2-note

Economico ma non scadente

Il prezzo del Meizu M2 Note è sicuramente uno dei suoi punti di forza.
Bisogna però chiarire che il fatto che sia distribuito a prezzi concorrenziali non significa che all’interno si trovano pezzi di bassa qualità o una manifattura scadente.
Anzi questo smartphone contiene componenti che sono disponibili anche in prodotti di fascia più alta, venduti a prezzi molto maggiori.

Il prezzo inferiore rispetto alla media è motivato da una diversa visione delle politiche di mercato e dalla produzione in Cina, nazione in cui sicuramente lo stipendio medio di un operaio, anche alla Meizu, è decisamente inferiore rispetto a quello di un operaio occidentale, o Coreano.
Non si tratta quindi di un prodotto scadente venduto a prezzi bassi, ma di uno smartphone di ottima qualità, venduto a prezzi innegabilmente concorrenziali.
Del resto alla Meizu riscuotono già grandissimi successi in patria, vendendo numeri da capogiro all’interno dell’enorme mercato cinese. L’assalto del mercato occidentale può essere considerato anche solo un optional.

Video e fotografie, ma anche musica

Il Meizu M2 Note è carente solo di una caratteristica: non possiede la possibilità di accedere alla radio.
Nell’era di internet questa è una falsa problematica, anche perché ci sono decine di radio accessibili in internet.
Inoltre l’ampio spazio offerto dalla memoria interna permette di contenere grandi quantità di pezzi musicali, per un utilizzo ininterrotto di parecchie ore.

Grazie all’interfaccia utente offerta da Meizu navigare tra i brani in storage è molto facile ed è possibile anche preparare una propria play list.
Per i ragazzi è fondamentale poter utilizzare lo smartphone come prodotto multimediale, anche per ascoltare la musica preferita.
Il lettore video supporta un’ampia gamma di formati, in modo da poter visualizzare tantissimo materiale, sia auto prodotto, sia in streaming da internet.

Le dotazioni speciali

Ormai gli smartphone ci hanno abituato ad una serie di dotazioni, che consideriamo fondamentali. Il Meizu M2 Note è munito di tutto ciò che serve, a parte il dispositivo NFC.
All’interno dello smartphone è infatti presente un dispositivo di riduzione del rumore al microfono, il giroscopio, l’accelerometro, la bussola e un sensore di prossimità.

Può trasferire dati tramite: GPRS, EDGE, UMTS, HSDPA, HSUPA, HSPA+, LTE, con una velocità di download massima di 150 Mbps, e di upload di 50 Mbps.
Si connette tramite Wi-fi, Bluetooth, USB e GPS (A-GPS/GLONASS). LA fotocamera è dotata di stabilizzatore digitale, autofocus, Touch focus, Flash a LED, HDR, Geo tagging, face detection.
In pratica si tratta di tutte le caratteristiche di uno smartphone di fascia alta, disponibili in un prodotto a prezzo concorrenziale.

Questo smartphone è particolarmente indicato a qualsiasi cliente: dal ragazzino che riceve il primo smartphone per il compleanno, fino alla persona di una certa età che intende utilizzarlo anche per il lavoro.
Il monitor molto ampio permette infatti di utilizzarlo come fosse un piccolo tablet, per prendere annotazioni, rispondere alle email o per altre tipologie di operazioni in internet che necessitano di un ampio spazio a monitor.

Spread the love
Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi