Google presenta il nuovo Pixel 4 e Pixel 4XL

su
Gnius
immagine al post Google presenta il nuovo Pixel 4 e Pixel 4XL

Siamo sinceri, dopo la deludente presentazione dell’iPhone 11 la presentazione del nuovo Google Pixel 4, e del fratello maggiore Pixel 4 XL è una boccata d’aria fresca.
Le caratteristiche del nuovo Pixel 4 rispetto all’iPhone 11 sono roba da fantascienza, ad un prezzo molto più basso del concorrente di Cupertino.

nuovo google pixel 4 e pixel 4xl

A pochi giorni dall’evento Apple il Made by Google ’19 è stata una fucina di nuove tecnologie che potremo avere nelle nostre mani tra pochi giorni.
Tra questi sicuramente il più atteso è il nuovo Pixel 4 e il Pixel 4 XL.

Le caratteristiche tecniche del Pixel 4

Ogni volta che è stato presentato un Google Pixel abbiamo sempre visto novità interessanti, ma questa volta si sono superati.
Le caratteristiche del Google Pixel 4 sono all’altezza di un top di gamma di qualità, materiali e tecnologia sono veramente all’avanguardia.
Novità

Lo schermo

Display OLED flessibile FHD+ da da 5,7” (144,7 mm x 68mm circa) 444 punti per pollice per il Pixel 4, diventa di 6,3″ (160mm x75mm) 537 punti per pollice sul Pixel 4 XL.
Tutti e due gli schermi sono in formato 19:9.
Equalizzatore ambientale per adattare la luminosità all’ambiente e all’app, con il sistema Smooth Display.

Memoria

Il Pixel 4 ha 6 GB di RAM su cui far girare le app, mentre come memoria è disponibile con 64GB o 128GB.

Processori

Sia il Pixel 4 che il 4XL montano un processore Qualcomm® Snapdragon 855™ octa-core da 2,84 GHz + 1,78 GHz a 64 bit, mentre la grafica è elaborata dal processore Qualcomm Adreno 640.
Sono nuovi invece il processore dedicato alla sicurezza dello smartphone, il processore
Titan M⁵, ed il Pixel Neural Core™ che è il processore per l’intelligenza artificiale, usato ad esempio per il riconoscimento facciale.

I Sensori

Il fulcro delle nuove funzionalità sono i tanti sensori presenti sul nuovo smartphone di Google.
Il Pixel 4 infatti incorpora tutti i sensori, e anche tutte le funzionalità, che avevamo visto sul Pixel 3, e ne aggiunge di nuovi, aggiungendo così delle nuove funzionalità veramente impressionanti.

Vediamo quali sono e a cosa servono questi sensori.

  • Motion Sense, è un sensore formato da quattro mini radar che rilevano i movimenti fatti davanti lo schermo del telefono.
  • Active Edge™. É il sensore sui bordi che riconosce quando prendiamo in mano il telefono.
  • Sensore per la percezione aptica. La percezione aptica è il riconoscimento delle forme, il Pixel 4 ha un sensore apposta per questo.
  • Sensore di prossimità e sensore della luce ambientale, di solito sono integrati nelle fotocamere, rileva la quantità di luce
  • Accelerometro e giroscopio. Questo è il sensore che rileva i movimenti del telefono.
  • Magnetometro, è il sensore che rileva i campi magnetici, è quello che nella vita normale chiamiamo Bussola.
  • Barometro, rileva la pressione atmosferica, che è un modo per rilevare l’altezza in cui siamo.
  • Microfoni, che dire? Il Pixel 4 ha 3 microfoni per rilevare il migliore audio in ogni condizione possibile.

Tutti i sensori fanno capo al sistema Android Sensor Hub, che è il processore per la gestione dei sensori, che si occupa di spegnere o togliere dall’elaborazione i sensori che non servono, prolungando così la durata della batteria fino al 20%.
In pratica se il telefono viene appoggiato a testa in giù l’Android Sensor Hub disattiva i sensori di prossimità e di luce ambientale e tutti quei sensori che non serve tenere accesi quando il telefono non è in movimento, come il magnetometro, il barometro e il Motion Sense.

Ed ora parliamo di fantascienza

A me hanno colpito 3 capacità particolari, cose che solo il Google Pixel 4 permette di fare.

Riconoscere i gesti

Il Pixel 4 ha 4 piccoli radar sulla parte alta del telefono, sulla parte anteriore rivolti verso il proprietario.
Questi radar servono a riconoscere passaggi della mano, o altro, sopra il telefono, e riconoscono qualsiasi direzione e velocità.
Questa possibilità permette al Pixel 4 di riconoscere i movimenti della mano, ed eseguire operazioni a seconda del movimento fatto.
Possiamo quindi cambiare canzone, rispondere al telefono o attaccare, spegnere applicazioni e tutto quello che ci viene in mente di fare semplicemente con un gesto della mano.

La fotocamera astronomica

Le fotocamere del Pixel 4 sono ottime, ma nulla di particolarmente evoluto, ci sono smartphone con telecamere migliori.
Ma ci sono cose che queste fotocamere hanno che non trovi su altri smartphone.
Lo zoom fisico. Il Pixel 4 ha uno zoom vero, che permette di avvicinare il soggetto senza perdere di qualità.
La sensibilità. Le 2 fotocamere posteriori, insieme ad un nuovo software per gestire le immagini dei sensori, hanno una sensibilità tale da riuscire a fotografare la via lattea di notte.
Inoltre il nuovo software HDR riesce a generare fotografie dalla luce perfetta anche in condizioni estreme.

Il dettato

La cosa che sicuramente che apprezzo di più di questo telefono è quella che ho chiamato “Dettato”.
Il registratore del Pixel 4 riesce automaticamente a trascrivere quello che ascolta, in tempo reale, e a riconoscere anche determinati suoni.
Non sappiamo se funziona anche con l’italiano, ma se non sarà per questo anno sicuramente per l’anno prossimo funzionerà con le lingue più utilizzate al mondo.
Guardate il video del nuovo sistema di registrazione del Pixel 4:

Il video della presentazione

Ecco il video della presentazione del nuovo Google Pixel, che segna un grosso passo avanti rispetto ai modelli precedenti,

Per conoscere il prezzo del Pixel 4 e le capacità di questo nuovo smartphone puoi andare su google seguendo questo link.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi