Le nostre impressioni sui nuovi iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max

su
Gnius
immagine al post Le nostre impressioni sui nuovi iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max

Come saprete ieri all annuale evento Apple sono stati presentati i nuovi Apple iPhone 11, 11 Pro e 11 Pro Max.
Dobbiamo essere sinceri, ci aspettavamo novità potenza e stile, e non è proprio andata così.
Gli smartphone presentati ieri sono dei bei pezzi di elettronica, ma dobbiamo dirla tutta, da quando non c’è più Steve Jobs di “WOW” ne abbiamo detti pochi.
Questa volta meno delle precedenti.

iphone 11

Vediamo intanto di scoprire velocemente le specifiche tecniche di questi nuovi smartphone della casa di Cupertino.

Il nuovo iPhone 11

Il nuovo iPhone 11 sostituisce il “vecchio” iPhone Xr.
Il che significa che è il prodotto “low cost” della Apple.
Lo si capisce subito dal fatto che ha un classico display LCD a cristalli liquidi anziché il display OLED degli altri due nuovi smartphone.
Dietro invece, rispetto al PRO e al PRO Max, vediamo solo 2 fotocamere anziché 3.
La scocca è in alluminio, anziché di acciaio chirurgico come negli altri due iPhone.
Il processore almeno è lo stesso, il nuovo A13 Bionic che promette più potenza e consumi più bassi grazie ad una gestione dell’energia tramite rete neurale.
Il problema di questo iPhone è che la tecnologia di questo modello non è equivalente ai top di gamma degli altri marchi, ed anche i materiali non sono al top. L’unica cosa simile ai top di gamma è il prezzo.

La buona notizia è che dal 20 settembre sarà subito disponibile in sei colori:  verde, giallo, viola porpora, rosso, bianco e nero.

Caratteristiche tecniche

Corpo in alluminio anodizzato.
Display LCD Retina da 6.1 pollici in vetro ultraresistente.
Doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel, con grandangolo e diaframma f/2,4, zoom ottico, modalità ritratto, modalità notturna.
Permette la creazione di video 4k a 60fps con la possibilità di slow motion e time-lapse
Fotocamera anteriore da 12 megapixel ultragrandangolare.
Audio Dolby Atmos.

Prezzi

Versione con 64 GB a 839 euro.
Versione con 128 GB a 889 euro.
Versione con 256 GB a 1009 euro.

Il nuovo iPhone 11 PRO

Per avere uno smartphone Apple come siamo abituati, o quasi, dobbiamo puntare subito al nuovo iPhone 11 Pro.
I materiali sono super tecnologici, iniziando dalla scocca in acciaio chirurgico ultra resistente e dal display OLED Super Retina Xdr.
Anche le fotocamere posteriori, che sono tre purtroppo da soli 12 megapixel, hanno una resa veramente ottimale, soprattutto pensando ai problemi di cui sono stati accusati gli iPhone serie X sugli scatti in notturna.
Nuova anche la batteria che ora dura 4 ore in più, con un uso non intensivo, e che può essere ricaricata in pochi minuti grazie al carica batteria ad alta potenza (18Watt).

Caratteristiche tecniche

Corpo in acciaio chirurgico inossidabile
Display OLED Super Retina Xdr da 5.8 pollici in vetro ultraresistente.
Tripla fotocamera posteriore da 12 megapixel, con grandangolo, teleobiettivo e ultra grandangolo. Zoom ottico 2x.
Permette la creazione di video 4k a 60fps con la possibilità di slow motion e time-lapse
Fotocamera anteriore da 12 megapixel ultragrandangolare.
Audio Dolby Atmos.

Prezzo

Versione con 64 GB a 1189 euro.
Versione con 128 GB a 1359 euro.
Versione con 256 GB a 1589 euro.

Il nuovo iPhone 11 PRO MAX

Sarò breve, l’unica differenza dall’iPhone 11 Pro è il display da 6,5 pollici.

Prezzo

Versione con 64 GB a 1289 euro.
Versione con 128 GB a 1459 euro.
Versione con 256 GB a 1689 euro.

Conclusioni

Bella tecnologia, ma siamo sinceri, il prezzo è veramente troppo elevato questa volta.
Allo stesso prezzo di un iPhone 11 Pro Max ci compri 4 Xiaomi Mi 9T e ti restano pure i soldi per festeggiare al ristorante.
Il problema di questa serie di iPhone 11 non sono sicuramente i materiali, l’acciaio della scocca è bello, il display retina effettivamente si vede alla grande, ma a 1300€ mi aspetto di dire “wow!” su ogni elemento del telefono.
Le fotocamere posteriori sembrano dei piccoli bottoni appiccicati su un bottone più grande, e mentre tutti gli altri brand stanno cercando di toglierlo (vedi il Galaxy Note 10), la Apple continua a tenere il grandissimo notch superiore e avere bordi tra schermo e scocca grandi come 9 anni fa.
E pensare che abbiamo già visto degli smartphone con lo schermo pieghevole, che non funzionano, ma almeno ci hanno anticipato un po’ di futuro, cosa che invece non ha fatto la Apple.
Insomma, il tempo sembra essersi fermato a Cupertino, e purtroppo per quanto sia uno smartphone con un hardware all’avanguardia, su molti aspetti si trovano ancora molto indietro.
Clicca qui per andare sul sito della Apple per vedere i nuovi iPhone, clicca qui per vedere il Keynote 2019.
Clicca qui invece se vuoi vedere gli altri siti che hanno scritto sul Keynote 2019.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi