Amazon pixel

Esistono smartphone che funzionano sott’acqua?

su
Gnius
immagine al post Esistono smartphone che funzionano sott’acqua?

A tutti è successo almeno una volta nella vita di prendere uno spavento dopo che il proprio smartphone è caduto vicino all’acqua, quella bruttissima sensazione di perdere tutti i propri dati e fantastiche foto raccolte in anni di eventi con gli amici. Subito dopo lo spavento la prima cosa a cui si pensa è l’acquisto di uno smartphone impermeabile super resistente ed in grado di affrontare le peggiori battaglie; passano cinque minuti e passa anche l’idea di acquistare o indagare su un prodotto del genere.
Ma esistono smartphone che funzionano sott’acqua realmente?
Analizziamo un po’ meglio la situazione.

smartphone che funzionano sott acqua

Smartphone che funzionano sott’acqua

Prima di identificare alcuni prodotti che sono in grado di poter resistere all’immersione in acqua, è fondamentale comprendere le classificazioni che gli odierni smartphone hanno nelle loro caratteristiche di base.

Quando si parla di prodotti impermeabili è necessario differenziare quelli che possono resistere a semplici schizzi e quelli che invece hanno la capacità di resistere ad una pressione dell’acqua notevolmente superiore.

Al fine di capire quali siano le classificazioni di uno smartphone e degli apparecchi elettronici, ci viene in aiuto la valutazione IPXX; quest’ultima identifica la resistenza alla polvere ed ai liquidi.

Se per esempio ci si ritrova di fronte un prodotto con valutazione IP 68, il primo numero identifica la resistenza alla polvere, mentre il secondo mette in evidenza la resistenza all’acqua.
Per essere più precisi, si è stabilito per convenzione che i valori compresi tra 0 e 6 per la resistenza alla polvere, stabiliscono che il valore 6 è completamente ermetico e non permette nessun passaggio di polvere, anche la più sottile.
Per quanto riguarda l’acqua invece, la valutazione è tra 0 e 9, dove il valore 4 sottolinea una resistenza agli spruzzi ed il 7 indica una possibile immersione in acqua per almeno mezz’ora ad una profondità non superiore al metro.
Molto più resistivi i valori 8 e 9, i quali permettono, nel caso dell’otto di poter essere immerso senza limiti di tempo ad una profondità di 1 metro; ed il 9 di essere realmente subacqueo.
Esistono quindi smartphone che funzionano sott’acqua?

La risposta è affermativa, tutti i prodotti certificati IPXX con valori tra l’otto ed il nove, sono tecnicamente funzionanti sott’acqua, il primo a non più di un metro, il secondo anche per 5 o più metri.
Uno smartphone IP68 o IP69 è immergibile in acqua e completamente sigillato sia per polvere che per i liquidi.

Alcuni modelli in commercio

Le aziende che più hanno dato un contributo a tali tecnologie sono sicuramente: Samsung, Huawei ed Apple. Prodotti come Samsung Galaxy S8 (e successivi), Huawei P30 Pro (e successivi) ed iPhone X (e successivi) hanno una certificazione IP68.

Conclusione

Smartphone che funzionano sott’acqua esistono e sono ormai il fiore all’occhiello delle aziende più grandi; capirne la nomenclatura è la soluzione migliore prima di pensare all’acquisto.

Spread the love
Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi